venerdì 13 febbraio 2009

Ciao, Giacomo


Si è spento quest’oggi Giacomo Bulgarelli all’età di 68 anni, stroncato da una lunga agonia. Vi risparmio l’ipocrita ricostruzione delle sue virtù umane che faranno il giro di tutti i tg e dei giornali sportivi di domani. Giacomo Bulgarelli è stato un calciatore che ha voluto fare grande il calcio di provincia, vincendo a Bologna e guadagnandosi la nazionale dove ha vinto l’Europeo del ’68. Un centrocampista dalla grandissima tecnica individuale e dall’eleganza sopraffina: una classica mezzala, si diceva negli anni Sessanta e Settanta. Divenuto commentatore sportivo per TeleMonteCarlo si è fatto notare per il tono schietto con cui esprimeva le sue opinioni tecniche, sempre molto competenti e poco orientate alle chiacchiere fumose. Il mio ricordo più bello è legato a Fifa98, il videogioco per PC che mi ha accompagnato per tantissime sere davanti al computer: le mie vittorie e sconfitte virtuali, con squadre improbabili infarcite di campioni, erano commentate da Bulgarelli e Caputi. Certo, era il primo esperimento di questo tipo in Italiano e non sempre la telecronaca interveniva a proposito, ma è un bel ricordo che porto di lui: e non credo di essere il solo.
Non so a voi, ma a me fa ancora un certo effetto questa copertina...


1 commento:

Lukas ha detto...

E' vero...quanti ricordi...ci mancherà

Posta un commento