martedì 10 febbraio 2009

Dossier Arbitri del Torino: Cairo e Novellino su tutte le furie


Lo so, avere sul secondo post di un blog sulla Juve lo scudetto del Torino non è il massimo della vita, ma non potevo tacere mentre Cairo, Novellino & Co. tiravano fuori dal cilindro il magnifico argomento del complotto arbitrale ai danni dei Granata. Hanno fatto le cose in grande, non c'è che dire: sul sito ufficiale è stato presentato un dettagliato dossier anti-arbitri che ha attirato su di sé l'attenzione di tutti i giornali specializzati.

Molte squadre di calcio, da diversi anni ormai, presentano questi famigerati report dei torti arbitrali subiti, corredandoli di elaborati (?) calcoli atti ad individuare il danno subito in termini di punti in classifica. Un istante dopo, però, tutti, presidenti, allenatori e dirigenti, si affrettano a precisare che "non dubitano della buona fede dei direttori di gara"! Ecco un bell'esempio di ciò che intendo per "chiacchiere", quelle che a mio modestissimo avviso hanno banalizzato uno sport (o, per meglio dire, le discussioni che lo riguardano) tra i più avvincenti.

Se si ha fiducia nella classe arbitrale, perché mai si deve fare questo tipo di denuncia? Se non si crede alla loro onestà basta fare una segnalazione alla giustizia sportiva che, con la consueta sufficienza e grossolaneria, emetterà i dovuti verdetti.

La verità è che troppe volte le società vogliono difendersi dagli strali (non sempre giustificati) dei loro tifosi cercando un alibi che sembra non passare mai di moda. In questo modo ci si dimentica che certi presidenti hanno esonerato allenatori anche prima di giocare una partita (vi ricorda qualcosa il nome di De Biasi?) per poi richiamarli a campionato quasi compromesso, hanno acquistato grandi nomi che non hanno reso per quanto ci si attendeva (qualcuno sa cosa sia successo al campione del mondo Barone?) e hanno ceduto calciatori di grande affidabilità (chiedete alla Reggina se i gol di Amoruso servono o no a salvarsi)...

Le sviste arbitrali ci sono, fanno arrabbiare e non è sempre detto che si compensino (come dicono i giornalisti sportivi nei loro servizi tutti uguali) a fine campionato: ma il sospetto che siano usate solo come fumo negli occhi dei tifosi non me lo leva nessuno...

Detto questo, cari cugini del Toro, mi auguro riusciate a salvarvi: a noi piace giocare i Derby...e soprattutto vincerli...

1 commento:

Anonimo ha detto...

che pagliacci questi del torino!!!!!

Posta un commento