lunedì 16 febbraio 2009

Gianluigi Buffon Scheda Tecnica



Biografia

Gianluigi “Gigi” Buffon nasce a Carrara il 28 gennaio 1978, è alto 1,91 m e pesa 83 kg. Ha iniziato la sua carriera di calciatore nei pulcini di formazioni nello Spezzino e nel Carrarese. A 13 anni entra a far parte delle giovanili del Parma, squadra allora appena affacciatasi sul massimo palcoscenico del calcio italiano. E’ qui che, per una banale combinazione, viene provato come portiere: Buffon, infatti, aveva sempre giocato a metà campo e non pensava assolutamente al ruolo di estremo difensore. Dopo due settimane nessuno osò più toglierlo da lì, con buona pace dei due portieri che si erano infortunati contemporaneamente. Il suo straordinario talento e lo sviluppo fisico avrebbero fatto il resto. Esordisce in Serie A a soli 17 anni e in Nazionale due anni più tardi. Nell’estate del 2001 passa alla Juve.

Caratteristiche Tecniche:
Buffon è il portiere che ha ricevuto più riconoscimenti in assoluto ed è pressoché unanimemente considerato il portiere più forte al mondo. Eccellenti doti fisiche, straordinari riflessi e grandissima personalità lo rendono l’ultimo baluardo ideale di ogni difesa. Ha un’altezza media, per essere un portiere, ma ciò che ne fa un grandissimo interprete del suo ruolo è l’agilità che, unita ad una forza muscolare esplosiva, fa sì che avere Buffon in porta significhi, in termini di classifica, una decina di punti in più nell’arco di un campionato. I suoi eccellenti riflessi sono alla base delle tante parate spettacolari che spesso si vedono nelle clip a lui dedicate. Meno visibile ma altrettanto importante è il suo senso della posizione, la qualità principale di un portiere e che non è del tutto insegnabile: quello di Buffon è un sesto senso che gli suggerisce sempre dove posizionarsi per restringere la visuale della porta agli avversari. E’ un portiere molto adatto al gioco a zona, non soltanto perché calcia benissimo e non ha paura di avere il pallone tra i piedi, ma anche perché esce sempre in maniera precisa ed efficace sugli attaccanti lanciati a rete. Il regolamento attuale, si sa, è molto sbilanciato in favore degli attaccanti ma, ciò nonostante, Buffon ha causato un numero di rigori decisamente inferiore rispetto a molti suoi colleghi ed è stato espulso una sola volta (in B). La sua spiccata personalità gli consente di restare ben al di fuori della porta quando la sua squadra è in fase di possesso palla, così da agire da libero all’occorrenza.

Nessun commento:

Posta un commento