mercoledì 25 febbraio 2009

Chelsea 1 - Juventus 0


Poteva andar meglio ma nulla è perduto: la Juve ha perso uscendo a testa alta ed il risultato non è di quelli che a Torino non possono essere ribaltati. Bisognerà segnare almeno due gol in più del Chelsea: visti i nostri attaccanti e la loro difesa non si può dire che sarà semplice ma nemmeno difficilissimo!
La Juve ha giocato bene, con discreta intensità e buone trame tattiche: il problema è che lo ha fatto dal 20' del primo tempo mentre i Blues avevano iniziato alla grande. Hiddink, uno stratega dal cervello fine (ma non lo scopriamo certo oggi...), mette in campo il tridente d'attacco e ciò coglie un po' di sorpresa i nostri difensori. La Juve, lo dico da tempo, ha un divario tecnico non eccessivo con le altre grandi d'Europa ma sicuramente da non sottovalutare: per questo punta molto sull'organizzazione tattica e sulla grinta dei suoi giocatori. L'impressione è che lo Stamford Bridge di Londra abbia influito notevolmente sul lato emotivo di alcuni juventini, tra cui Molinaro. Intendiamoci, credo che come impegno non sia mai secondo a nessuno e ritengo spesso ingenerosi i fischi che talvolta una parte dei tifosi gli riserva: tuttavia la sua emozione era evidente e, dopo un paio di duelli con Drogba, gli inglesi hanno indivuato in lui il punto debole della difesa. Una volta rotto questo equilibrio, i delicati meccanismi difensivi della Juventus sono andati in tilt e in un fuorigioco sbagliato Drogba ha battuto Buffon.

Quindi la Juve è venuta fuori bene, anche se non con tutti gli elementi. Tiago, ad esempio, sembrava nascondersi dietro i compagni in fase di impostazione mentre invece doveva essere lui a prendere in mano il pallino del gioco. Molto meglio Sissoko e Marchisio quando è entrato. Stesso discorso per Marchionni al posto di Camoranesi: l'italo-argentino ricade talvolta in qualche black-out dovuto in parte al suo carattere e in parte allo stato di forma ancora non perfetto. Del Piero e Amauri si sono trovati abbastanza bene: il primo avrebbe meritato il gol negatogli da una grande parata di Cech mentre il secondo ha dato filo da torcere al connazionale Alex. Probabilmente con un arbitraggio diverso la Juventus avrebbe ottenuto qualche punizione in più dalla Zona Del Piero, ma non è il caso di cercare alibi. L'entrata di Trezeguet e il modulo a tre punta lascia ben sperare (anche il tiro al volo andato fuori bersaglio all'ultimo minuto!): le operazioni di scongiuro possono avere inizio...

2 commenti:

Lukas ha detto...

Non so tu, ma non mi pare che la juve possa giocare a tre punte, a meno che una punta non sia Iaquinta che ritorna ed è veloce...Comunquesia il Chelsea non mi pare sta gran cosa, l'ho visto in Premier League ed è battibile!

Marco ha detto...

Sn daccordo...il Chelsea è battibile! se la Juve giocherà da Juve...se i grandi(Del Piero-Nedved-Buffon-Chiellini-Amauri)faranno i grandi possiamo farcela...nn vedo l'ora che venga martedi x questo incontro strepitoso e ovviamente forza Juve!!

Posta un commento