domenica 1 marzo 2009

Juventus 1 - Napoli 0


Ecco un'altra bella vittoria, sofferta ma importantissima, della Juventus. Una partita dura sotto tutti i punti di vista, sbloccata grazie ad un'autorete di Blasi (un ex che ricordo con nostalgia) su tiro di Marchisio. Il giovane centrocampista acquisisce sempre maggiore sicurezza e lascia ben sperare per l'immediato futuro. In campo Marchisio ha degli ottimi esempi: Del Piero, compreso che non sarebbe stata una gara da giocare in punta di fioretto, si è rimboccato le maniche e ha lottato come un leone, pressando cercando di far salire la squadra nei momenti di maggiore pressione del Napoli. I nostri avversari, per la verità, hanno giocato molto a fasi alterne dimostrandosi in calo rispetto alla strepitosa partita dell'andata che ci aveva visti soccombere (meritatamente!). La difesa bianconera ha avuto la vita semplificata dalle scarse sortite offensive di Denis e Lavezzi: forse non può essere un test davvero probante per i meccanismi della nostra retroguardia, ma va segnalato che sul finire di gara il gol dell'argentino era sì in fuorigioco però era oggettivamente impossibile valutarne la millimetrica entità ad occhio nudo. Insomma, se alla fine il Napoli avesse pareggiato non avrebbe rubato nulla: c'è bisogno di maggiore concentrazione e soprattutto di più efficacia sotto rete. Trezeguet si è visto parare da un ottimo Navarro un tiro a botta sicura sulla cui ribattuta Giovinco ha mancato incredibilmente la porta. Ecco, per quanto riguarda Giovinco, sarebbe necessaria un po' più di umiltà: di Balotelli ne basta uno...

Nessun commento:

Posta un commento