domenica 28 giugno 2009

Calciomercato Juventus: D’Agostino, Rossi e Grosso, si complicano trattative. Idea Santos.



D’Agostino, Rossi e Grosso: ancora nulla di fatto. Dopo i primi colpi, il calcio mercato della Juventus vive una fase di stallo piuttosto prolungata. Diego e Cannavaro restano pertanto gli unici acquisti per la stagione 2009/2010 e non paiono affatto sufficienti per affrontare un campionato competitivo. Resta infatti da risistemare la fascia sinistra di difesa ed anche il centrocampo necessita di più di un innesto. Secco e Blanc sembrano essere intenzionati a sfruttare al massimo le comproprietà, sia per gli acquisti che per le cessioni.

Criscito e Palladino, con questo sistema, rimarranno al Genoa ancora per una stagione ed in maniera analoga si procederà con Zalayeta e Paolucci. Così facendo la Juve farà cassa e potrà mettere da parte i soldi necessari per una campagna acquisti sostenibile e misurata: almeno nelle intenzioni. Le cessioni più importanti, infatti, quelle da cui ricavare il grosso del denaro da reinvestire, sembrano ancora lontane dal concretizzarsi. Poulsen, ad esempio, non vuole trasferirsi in Turchia ed il Fenerbahce potrebbe stancarsi di alzare il prezzo dell’ingaggio, facendo perdere alla Juventus circa 4,5 milioni di euro.

Anche Tiago fatica a trovare acquirenti, tanto che si sta pensando di dargli ancora un’opportunità per la prossima stagione: a giudicare dalle due annate in bianconero non sembra una decisione tanto assennata, ma vista l’alternativa di svenderlo è la cosa meno sbagliata (non ce la faccio a dire “più giusta”). Trezeguet è tuttora in forse ma è probabile che resterà seppur senza la certezza di partire da titolare. Discorso analogo per De Ceglie, sospeso tra Torino e Napoli. Anche Marchionni potrebbe partire, anche lui con la formula della comproprietà, alla volta di Genova (sponda rossoblù) o Firenze.

Tutta questa incertezza in uscita fa sì che anche in entrata non ci siano grandi novità. Pozzo, senza troppi giri di parole, ha invitato la Juventus a tirar fuori i quattrini per avere D’Agostino, il quale ha già ampiamente lasciato intendere di apprezzare il trasferimento a Torino. Anche Grosso non disdegnerebbe l’ipotesi-Juve, ma il Lione vuole vedere i soldi o un pezzo da novanta in cambio, come Camoranesi o Trezeguet. Lo stesso Giuseppe Rossi ha dichiarato di voler tornare in Italia e di vestire la maglia bianconera, ma il Villareal ha ricevuto interessanti offerte da altri club, tra cui quel Manchester United che, ceduto Cristiano Ronaldo, ha una larga disponibilità economica.

E’ per questa ragione, forse, che le notizie di mercato della Juve si arricchiscono ogni giorno di nomi nuovi, di possibili alternative e di rincalzi di lusso. L’ultimo in ordine di tempo è André Santos, terzino sinistro del Corinthias e della Nazionale Brasiliana: un buon giocatore senza alcun dubbio, ma forse solo l’ennesima alternativa di un mercato che fatica a trovare punti fermi.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Criscito non è stato ceduto definitivamente al Genoa ma solo in comproprietà.

Luigi ha detto...

Giusta precisazione, rettifico. Mi scuso con i lettori ma mi ero fidato di una testata giornalistica nazionale (cosa che faccio raramente, ma talvolta capita anche a me!) che dava Criscito e Palladino ceduti definitivamente al Genoa.
Grazie.

Marco ha detto...

Era meglio se era stato ceduto definitivamente al Genoa...fitavi è un giocatore che nn è da Juve!!

Posta un commento