martedì 7 luglio 2009

Marchionni alla Fiorentina ma Felipe Melo non si avvicina



Calciomercato - La Juventus ha perfezionato un'altra cessione, quella di Marco Marchionni alla Fiorentina, dopo quelle di Mellberg, Criscito e Paolucci. Anche in questo caso si tratta di comproprietà. L'acquisto di Felipe Melo da parte della Juve, però, appare ancora lontano e lo conferma il DG della Fiorentina, che spiega come vada solo ritoccato qualche dettaglio per l'ingaggio di Marchionni.

Questa cessione non entusiasma: certo, Marchionni ha attraversato momenti poco felici in bianconero, ma ha dimostrato di essere un calciatore più che valido, un'ala d'altri tempi che non avrebbe sfigurato nella Juventus di domani. Forse erano altri, i calciatori da cedere per primi: ma tant'è...

Felipe Melo, il regista brasiliano che la Fiorentina è disposta a far partire a fronte di 25 milioni di euro (come da clausola rescissoria appena firmata), pare sia propenso a cedere alle lusinghe inglesi. L'Arsenal, infatti, ha bisogno di un centrocampista con le sue caratteristiche e sarebbe anche disposta a fare il sacrificio economico richiesto dai Della Valle. Morale della favola: la Juventus rimarrebbe con un palmo di naso!

La cessione di Marchionni è la prova dei buoni rapporti tra le due società ma gli affari sono affari: dalla comproprietà la Juve ricaverà meno di 2,5 milioni di euro, vale a dire circa la metà di quanto preventivato. La mancata cessione di Poulsen sta condizionando molto il mercato in entrata. Insomma, tutto appare un grande flop: D'Agostino resta ad Udine, Felipe Melo forse va in Inghilterra, Diarra resta a Madrid e Ledesma forse si accasa in Spagna.

La Dirigenza continua a fare proclami e ad annunciare il prossimo grande acquisto: per adesso, il mercato della Juve ci sembra una serie di occasioni mancate...

Nessun commento:

Posta un commento