giovedì 6 agosto 2009

Calciomercato Juventus: Poulsen che fine farà?



Calciomercato Poulsen dove andrà? Se lo chiedono tutti, ormai, ma le risposte da parte della Juventus tardano ad arrivare: si era parlato del Barcellona, poi della Turchia, poi della Germania e quindi dell’Inghilterra, ma il centrocampista danese è ancora a Torino ad allenarsi. Ciro Ferrara è stato, come sempre, garbato e schietto: Poulsen non rientra nei piani della Juve ed è sul mercato. Inoltre non è stato convocato neppure per la Peace Cup né per le altre amichevoli in programma in estate. Insomma, i segnali sono chiarissimi.

Eppure Christian Poulsen, centrocampista danese che nella sua prima stagione alla Juventus non ha dato quel contributo che forse solo in pochi potevano attendersi ma nel quale in tanti speravano, fa i capricci da star (ruolo che gli si addice pochino!): rifiuta tutte le destinazioni adducendo pretesti vari come quello dello scarso gradimento della sua Signora (Shevchenko docet!) per una città o una nazione.

Se facciamo due calcoli, come ha fatto Tuttosport, ogni giorno il Danese guadagna poco meno di 17.000 euro, una cifra difficilmente sostenibile per squadre di media levatura. Se poi aggiungiamo che il costo del cartellino si aggira almeno attorno agli 8 milioni, che sono pur sempre molti di meno di quanti ne ha sborsati lo scorso anno la Juventus, capiamo bene che ogni offerta rifiutata è un duro colpo alle casse bianconere.

Offerte per Poulsen ne sono arrivate, sebbene non tante. Si sono dette interessate il Fulham, l’Everton ed il Portsmouth, ma la destinazione più probabile sembra il Liverpool, che ha appena acquistato Aquilani dopo la cessione di Xavi Alonso al Real Madrid. Sembra un controsenso, ma i Reds hanno realizzato una plusvalenza notevole e potrebbero voler rinforzare il centrocampo. Anche il Barcellona, che perderà tra qualche mese Keita per la Coppa d'Africa, potrebbe tornare alla carica. E’ di oggi la notizia che il Danese, bontà sua, accetterebbe anche di andar via in prestito.

Non è esattamente l’opzione più gradita dalla Juventus, che preferirebbe fare cassa, ma è sempre meglio che tenersi in casa un calciatore fuori rosa, rischiando creare squilibri e malumori nello spogliatoio.

1 commento:

Anonimo ha detto...

17mila euro al giorno, dovrebbe stare tutto il giorno a correre come una trottola!!!!!! Ma chi l'ha voluto comprare?

Posta un commento