giovedì 24 dicembre 2009

Roberto Bettega DG della Juventus: cosa cambierà?



Ormai è ufficiale: nonostante la prudenza del CDA della Juventus, Roberto Bettega è il nuovo (vice)Direttore Generale Bianconero, subentrando di fatto ad una delle cariche ricoperte da Jean-Claude Blanc e prendendo il posto, non solo nell'immaginario dei tifosi juventini, di Luciano Moggi.

Bettega era parte della famosa Triade coinvolta nell'affare Calciopoli, ma l'ex attaccante della Juventus Anni Settanta ed Ottanta non è stato mai tirato in ballo nelle inchieste. Il suo ruolo sarà quello di responsabile dell'area sportiva, per cui ha firmato un contratto sino al 2012.


A sentire Blanc, la sua figura porterà entusiasmo, esperienza, passione e motivazioni, ma la sua attività, ci auguriamo, andrà ben aldilà del ruolo da mascotte che le dichiarazioni di rito sembrano descrivere. Alla Juve c'è bisogno di competenza tecnica e tattica, di conoscenza del mondo del calcio e dei calciatori, oltre ad una grande abilità nel muoversi nella giungla del calciomercato.

Tutte qualità che sinora sembrano essere mancate: Ferrara non ha referenti tecnici in società ed è lasciato solo in balìa delle proteste dei tifosi, la Dirigenza ha acquistato calciatori a prezzi eccessivi e non perfettamente coerenti con il progetto di gioco, gli infortuni muscolari sono all'ordine del giorno...

Insomma, Bettega, che ha da subito ampie deleghe operative, dovrà invertire la rotta, cercando di salvare quanto è possibile per questa stagione: trovare la quadratura della squadra e magari conquistare almeno un trofeo tra quelli a disposizione (se non proprio lo scudetto, almeno l'Europa League o la Coppa Italia, giusto per riprendere l'abitudine a vincere!) sarà il suo obiettivo prioritario.

1 commento:

Anonimo ha detto...

credo che cambierà qualcosa nel mercato, con Bettega certi bidoni a prezzi assurdi non li avrebbero mai presi...

Posta un commento