mercoledì 17 febbraio 2010

Ajax-Juventus in Europa League: cresce l'attesa


Vigilia tiepida quella dell'esordio della Juventus in Europa League contro l'Ajax, che vedrà i bianconeri scendere in campo nello splendido stadio di Amsterdam domani sera. C'è curiosità per questa competizione, ma è inevitabile qualche raffronto con il passato.

L'Europa League, ammettiamolo subito, è un ripiego, un compromesso tra l'Europa che conta, la Champions League, e l'essere completamente fuori da ogni competizione continentale. Ajax e Juventus, insomma, si affronteranno come due grandi squadre in crisi alla ricerca di un obiettivo stagionale alla propria portata.

Gli olandesi, dopo un inizio di campionato un po' così così, hanno ritrovato nell'ultimo periodo continuità di gioco e di risultati. La Juventus, al contrario, dopo un inizio incoraggiante ha dovuto fronteggiare uno dei periodi più bui della sua storia recente.


E' inevitabile che il ricordo torni indietro a quel 22 maggio 1996 quando Vladimir Jugovic, con un perfetto rigore, imprendibile per Van der Saar, ci regalava la seconda Coppa dei Campioni allo stadio Olimpico di Roma. Già questo renderà la gara di domani carica di suggestioni e, inevitabilmente, di rammarico.

L'Ajax, pur cambiando i nomi dei calciatori e degli allenatori, ha sempre la stessa filosofia di gioco: grande mobilità, possesso di palla e partecipazione totale al gioco d'attacco. La Juventus dovrà  evitare di lasciare troppo l'iniziativa agli avversari, costringendoli a ripiegare in difesa, dove talvolta ballano un po', e a pressare più del dovuto.

A livello individuale la Juventus è superiore all'Ajax: in questa competizione Diego lo scorso anno è stato tra i migliori giocatori e questo, per quel che può contare, potrebbe rappresentare un ulteriore motivo di interesse: Zaccheroni continua a sostenere che le difficoltà di gioco della Juventus sono da ricercarsi nella complessa sfera psicologica e tutto quanto sarà buono a sbloccare i bianconeri sarà il benvenuto!

Per il momento accogliamo la buona notizia del rientro quasi certo di David Trezeguet (foto), anche se Amauri sembra aver recuperato dall'infortunio di domenica. Certo invece l'impiego dal primo minuto di un Alex Del Piero sempre più in forma.

1 commento:

Dario ha detto...

ditemi tutto ma questa europe league mi sembra la brutta copia della vecchia coppa uefa...tutto questo interesse non lo vedo

Posta un commento