venerdì 5 febbraio 2010

Calciomercato Juventus: a giugno ci sarà una rivoluzione?


Il Calciomercato della Juventus è terminato da poco ma già si parla della sessione di giugno, quando Secco, Bettega e Blanc vorrebbero rivoluzionare completamente la rosa: nessun calciatore né l'allenatore potranno sentirsi al sicuro, ma dovranno guadagnarsi sul campo la riconferma, pena l'esclusione dal progetto Juve.

La dirigenza della Juve vuole dar vita ad un calciomercato finalizzato a colmare le lacune tecniche e d'organico evidenziate in questa stagione, dando una ringiovanita generale alla rosa. Ma non erano sempre questi gli obiettivi dello scorso anno e dell'anno prima?


In effetti molto del gap con le grandi d'Europa e d'Italia, che la Juventus sta drammaticamente evidenziando, è attribuibile a leggerezze in fase di mercato, senza dimenticare le discutibili scelte tecniche: non solo quelle di Ferrara, ma anche quelle di Blanc, che ha voluto esonerare Ranieri a due giornate dal termine dopo che si erano iniziate delle importantissime trattative di calciomercato in base alle sue indicazioni.

Molti tifosi, tra cui Luciano Moggi, vorrebbero che i primi ad andarsene fossero gli attuali dirigenti, a cui vengono imputate le responsabilità maggiori della crisi bianconera. A dire il vero, infatti, la rivoluzione in programma per giugno non parte proprio con il piede giusto. Chi sarà ceduto? E' dalle cessioni, e soprattutto dai ricavi che da queste se ne avranno, che saranno determinati gli acquisti.

Ebbene, Del Piero, Buffon, Iaquinta, Sissoko e Chiellini (in fase di rinnovo contrattuale) sono assolutamente intoccabili per ragioni tecniche. Cannavaro, Grosso, Grygera, Salihamidzic e Legrottaglie potrebbero non avere un grande mercato per ragioni di anagrafe. Melo e Diego, i due più cospicui investimenti della scorsa stagione, sarebbero di difficile cessione a meno di non considerare una perdita rispetto a quanto investito solo un anno fa.

Restano Amauri e Trezeguet: il primo, grande investimento di due stagioni fa, è in calo ma fa un lavoro oscuro che pochi altri centravanti riescono a fare, mentre il secondo, con l'invadente procuratore che si ritrova, potrebbe trovare interessanti collocazioni all'estero come minaccia di fare da diversi anni a questa parte. Intendiamoci, David lascerebbe un vuoto tecnico difficilmente colmabile, ma in questo gioco di ipotesi di mercato è tra i pochi che crediamo cedibili per qualche milioncino (non tanti, per la verità!).

Anche perché gli altri sono in gran parte giovani: De Ceglie, Marchisio, Candreva, Giovinco e Iago potrebbero rappresentare il nuovo ciclo della Juventus e non avrebbe senso metterli sul mercato, a meno di non comprare, con i soldi ricavati dalle loro cessioni, dei grandi campioni con molti anni di carriera davanti a loro. Insomma, c'è solo l'aria di una rivoluzione alla Juve, buona per spronare tutti a guadagnarsi il posto in campo e la riconferma l'anno prossimo, ma a poco altro...

4 commenti:

Anonimo ha detto...

in 70 anni di juve non ho mai visto tanta jella,poi faccio un appunto al direttore di tuttosport (che non Compro più)per la cergognosa campagna anti RANIERI te ne rendi conto?del danno procurato alla JUVE influenzando i lettori ora ranieri è diventato un fenomeno?

Luigi ha detto...

Sono totalmente d'accordo con te: era evidentissimo che il problema non era affatto Ranieri lo scorso anno, ma i rapporti non buoni che c'erano (vai a sapere perché?!) tra il tecnico e Blanc.
Il Cda della Juve, dovendo scegliere tra i due, ha preferito Blanc a Ranieri: i risultati mi sembra siano sotto gli occhi di tutti...:(

Anonimo ha detto...

basta vecchi vogliamo giovani in attacco come pazzini e io punterei anche su suarez per 17 18 milioni sara' un fenomeno poco a qua e poi corre nn dorme in campo nel calcio serve correre e talento... per essere u n vero campione
poi riguardo ranieri almeno eravamo secondi ora siamo quindi una posizione per niente consona alla juventus visto la storia e gli obbiettivi che prefissa per ogni altro anno ......... e' un adelusione...nn dico altro ...

Anonimo ha detto...

e poi ranieri con la roma e' 2 .... bettega e blanc vogliono dare via diego per ribery ma compriamo un fuoriclasse e' ne mandiamo via uno ... cosi' nn vinceremo mai .. e poi se zac provasse diego in attacco la juve segnerebbe di piu' con camoranesi o melo dietro le punte iaquinta e diego in attacco o giovinco che secondo me e' un fenomeno nn capisco il motivo perche' quest' anno abbia giocato così poco .. oltre agli infortuni che ha avuto hanno sempre preferito martin casares a lui a per me ' nn e' sto fenomeno basta vedere che cross mette in mezzo !

Posta un commento