giovedì 25 febbraio 2010

Europa League: Juventus in emergenza contro l'Ajax


La partita contro l'Ajax in Europa League di questa sera sarà per la Juventus uno spartiacque importante per il prosieguo della stagione bianconera: Zaccheroni sa che la vittoria dell'andata non garantisce appieno il passaggio del turno, anche perché le assenze saranno pesantissime.

La Juventus dovrà infatti rinunciare a Buffon, Caceres e Giovinco, tutti infortunati o in via di recupero ma indisponibili: a questi tre si dovranno sommare gli assenti di sempre più Fabio Grosso, che non compare tra i convoncati di Mister Zaccheroni a causa di un affaticamento muscolare.


Rientreranno invece Trezeguet (rimasto in dubbio a lungo anche lui per noie muscolari) e Cannavaro. A questo punto si può ipotizzare una squadra con la difesa a 4, i tre centrocampisti di manovra ed interdizione (Sissoko, Marchisio e Melo o Candreva) più Diego dietro alle punte Amauri e Del Piero, con la possibilità di una staffetta con Trezeguet.

Dal punto di vista tattico la Juve non deve commettere l'errore di impostare una gara di contenimento, visto che sulle fasce le mancheranno i calciatori di maggiore spinta (Caceres e Salihamidzic). Visto il miglior tasso tecnico probabilmente si cercherà di tenere il ritmo basso, attaccando con moderazione e approfittando di qualche spazio che l'Ajax lascerà in difesa.

Nel reparto arretrato bianconero, la presenza di Alex Manninger potrebbe indurre ad un atteggiamento più prudente della linea difensiva: il portiere austriaco, come è noto, predilige giocare tra i pali ed esce con meno frequenza rispetto a Buffon. Mancheranno i recuperi di Caceres, ma ci sarà Giorgio Chiellini (foto) a comandare una difesa a 4 che la Juventus conosce bene.

Nessun commento:

Posta un commento