giovedì 22 aprile 2010

La peggior Juve di sempre è quella di quest'anno? I numeri dicono di sì


Quale è stata la peggior Juve di sempre? Non è certo la domanda più gradevole da rivolgere a un tifoso in periodi come questi, ma è inevitabile fare paragoni con la storia quando si arriva a risultati scadenti ed inaspettati. Ricordiamo ancora quanti elogi aveva ricevuto il calciomercato della Juventus ad inizio stagione, quando si prospettava un campionato di vertice.

Sappiamo tutti come è andata a finire. O meglio, non conosciamo ancora il finale di questa storia, ma una Juventus al settimo posto, che a 4 giornate dalla fine non è neppure certa di entrare in Europa League, non può essere affatto il preludio ad una storia trionfale!!!

La Juventus di quest'anno è una delusione sotto molti profili. Anzitutto quello atletico: i calciatori bianconeri corrono la metà dei loro avversari e sembrano stancarsi il doppio. Se poi hanno uno scontro, finiscono per avere la peggio regolarmente, sia in partita che in allenamento. Oltre 70 infortuni, molti dei quali muscolari, indicano una gestione delle energie fisiche dei calciatori davvero sciagurata.


Quindi l'aspetto tattico: come gioca la Juve? Che modulo di riferimento ha? E' dalla prima giornata che si cerca di decifrare l'atteggiamento tattico bianconero: prima c'era il rombo di centrocampo, poi il 4-2-3-1, poi il 3-4-1-2 ed infine il 4-4-2 tradizionale. In ogni caso si è vista una Juventus troppo legata all'estro dei singoli in attacco e con paurose disattenzioni difensive individuali e collettive in fase di difesa.

L'aspetto più grave però è quello del carattere, della grinta. Se si eccettuano Buffon, Chiellini, Iaquinta e Sissoko (che però la gestisce spesso male), di grinta se n'è vista davvero poca in questo campionato. Con le dovute eccezioni, certo: la vittoria contro l'Inter all'Olimpico è stata frutto di carattere e voglia di vincere, ma dalla partita successiva si era nuovamente nel limbo della mediocrità.

Ecco, la mediocrità: questa squadra è mediocre nei suoi elementi principali, in quelli che avrebbero dovuto rappresentare il salto di qualità di questa Juve. E invece Diego e Melo hanno deluso su tutti i fronti, Grosso non ha dato l'apporto che qualcuno (leggi Lippi) sperava, mentre Caceres e Candreva hanno giocato troppo (per ragioni diverse) poco per poter incidere.

Non sappiamo se questa è davvero la peggior Juventus di sempre. La memoria storica più recente va fino a Maifredi, a quel campionato 90/91 in cui, pur partendo tra le fanfare, la squadra bianconera di Baggio e Schillaci non riuscì a qualificarsi in Europa. In quell'annata disastrosa, la Juve perse 10 partite. Quest'anno siamo già a quota 13. Consultando gli almanacchi, si scopre che la Juventus non aveva mai perso più di 12 volte in un campionato in oltre un secolo di storia.

Campionati diversi, stagioni calcistiche profondamente diverse (con Maifredi non c'erano ancora i 3 punti per vittoria), ma i numeri, come spesso accade, sono impietosi: quella di quest'anno è la Juventus che ha perso di più. E se non è la peggiore della storia, beh, non ci va molto lontano.

Nessun commento:

Posta un commento