sabato 1 maggio 2010

Calciomercato Juventus: Dzeko, Kjaer e Kuyt per tornare a vincere?


Il campionato non è ancora finito ma il Calciomercato della Juventus è ormai nel vivo. Dato ormai per certo l'arrivo di Rafael Benitez come allenatore e Giuseppe Marotta come Direttore Sportivo, si fanno tre nomi per i nuovi acquisti: Edin Dzeko, Dirk Kuyt e Simon Kjaer.

Edin Dzeko (foto) è un centravanti bosniaco in forza al Wolfsburg, una delle più belle realtà della Bundesliga degli ultimi anni. Cercato a lungo dal Milan, potrebbe arrivare a Torino per una cifra che si aggira attorno ai 30 milioni di euro. Classico centravanti d'area per struttura fisica, Dzeko è anche molto mobile ed in possesso di un ottimo fiuto del gol. Resta da vedere in quanto tempo riuscirà a smaltire il passaggio dal Campionato Tedesco a quello Italiano (pensiamo a quel che è successo a Diego!).

Dirk Kuyt, esperto laterale olandese del Liverpool, è un pallino di Benitez: grande velocità, spirito di sacrificio ed intelligenza tattica fanno del centrocampista offensivo una pedina fondamentale per il gioco dell'allenatore spagnolo, che cercherà di portare alla Juventus i calciatori di spinta che le sono mancati quest'anno.


Martin Caceres ne è un esempio perfetto. Il Barcellona sembra intenzionato a lasciare il giocatore uruguayano alla Juve per un altro anno in prestito, per poi valutare a giugno 2011 il da farsi. Pur non essendo un terzino di natura, Caceres ha dimostrato grande velocità e spirito di adattamento ad un ruolo che non sembra dispiacergli affatto.

In difesa, però, la vera zona dolente di questa Juventus, bisognerà intervenire in maniera più massiccia. Il nome che viene sempre più accostato ai bianconeri è Simon Kjaer, affidabile centrale difensivo danese in forza al Palermo che sembra essersi ambientato perfettamente al campionato italiano. L'eventuale qualificazione alla prossima Champions League da parte della squadra rosanero potrebbe però complicare il suo trasferimento.

Il calciomercato della Juventus è appena iniziato e cominciano a sentirsi già i primi botti. Andiamoci piano con gli entusiasmi, però: si sentivano, e forti, anche l'anno scorso!!!

Nessun commento:

Posta un commento