sabato 10 luglio 2010

Caso Milito e Motta: Moratti deferito e multato, nessuna sanzione all'Inter




Com'è cambiata la giustizia sportiva! Per il caso Milito e Motta, Moratti è stato deferito e multato di 45.000 euro dopo un anno di indagini, mentre per l'Inter non vi sarà alcuna penalizzazione sportiva. E pensare che 4 anni fa ci fu celerità formidabile e si sbandierava l'esigenza di comminare "una punzione esemplare" contro Moggi e la Juventus per non falsare i campionati.

Come si sta evolvendo il tutto è cosa nota: Calciopoli (o sistema Moggi) sta sgonfiandosi ad ogni udienza e la condanna per abuso di potere da parte dei membri della GEA è ancora oggetto di ricorsi. Ad ogni modo, anche se venisse provata, non vi sarebbe alcun elemento per giustificare le penalizzazioni inflitte alla Juventus, sportive, disciplinari e pecuniarie.

Di Calciopoli si parlerà a tempo debito, quando saranno analizzati tutti quei dati in possesso delle procure che sono stati (chissà perchè) esclusi dal processo del 2006: ne sta venendo fuori un quadro molto più complesso di quanto la Lega non abbia voluto far credere a suo tempo, anche perché sta emergendo il ruolo di Tronchetti Provera in altri procedimenti paralleli (il caso Vieri, ad esempio).


Ma non è il caso di parlarne ora. Torniamo all'onesto Moratti, il povero petroliere multimiliardario vittima del sistema dei cattivi. Lo scorso anno, durante il calciomercato, trattò l'acquisto di Diego Milito e Thiago Motta con il presidente del Genoa, Enrico Preziosi. Apparentemente non c'è nulla di male, se non fosse che il presidente rossoblù era in stato di inibizione per questioni precedenti e, regolamento alla mano, ogni trattativa con lui non poteva essere negoziata.

Le prove di questa trattativa, sempre negata dai due, sono state schiaccianti ed hanno convinto il giudice sportivo che però ha deciso di comminare solo una multa ed un piccolo deferimento ai due (a Preziosi in misura doppia in quanto recidivo). Ma come? La Juventus, siccome si pensava che Moggi parlasse con chi non doveva, è stata mandata in B con 17 punti di penalizzazione e a Moratti solo una multa di 45.000 € (per lui l'equivalente di una consumazione al bar)?

Si potrà obiettare che violare un'inibizione non è un reato sportivo grave, che non falsa i campionati. In realtà è esattamente l'opposto. Pensiamo per un attimo all'Inter di Mourinho senza Motta e Milito: quest'ultimo ha segnato ben 30 gol complessivi, molti dei quali decisivi. Ebbene, l'articolo 10 del regolamento, che prende in esame una cirocstanza analoga al caso Moratti-Preziosi, spiega come tutti gli atti conclusi in violazione dell'inibizione siano da ritenersi nulli, con tutto ciò che ne consegue.

In pratica, tutte le volte in cui l'Inter ha schierato Motta e Milito ha messo in campo calciatori dai contratti non validi e dunque non schierabili. La sanzione sportiva è semplice: tutte quelle gare sarebbero da tramutarsi in sconfitte a tavolino! Ne scaturirebbe un effetto domino devastante per la boria degli onesti Moratti. Tuttavia ci potrebbe essere bisogno di un'azione legale da parte di un'altra società che chieda conto del torto subito.

La Roma, ad esempio, ne avrebbe tutto l'interesse sportivo, ma nelle condizioni economiche in cui versa attualmente appare poco probabile. Staremo a vedere. Registriamo come ancora una volta all'Inter la "buona sorte" abbia riservato un occhi di riguardo ( e che riguardo!). Non è la prima volta: ricordate il passaporto falso di Recoba?

5 commenti:

Anonimo ha detto...

... ha avuto anche la faccia tosta (per non dire altro) di lamentarsi della sanzione... roba da non credere!!! giustizia sportiva: due pesi due misure!

Anonimo ha detto...

juventino rosica ,pure noi campioni d'europa e d'italia,voi campioni di zeru tituli

Anonimo ha detto...

gobbetto noi 3 champions,voi forse 2 ,adesso sono passati 15 anni dall'ultima vittoria vostra ,non'e che per vedere una vostra vittoria debbano passare altri cento anni,ha proposito ,solo noi in italia abbiamo fatto la triplete,vi manda un grande saluto il maestro jose' mourinho,zeru tituli

Anonimo ha detto...

moggi sei come i gobbetti ladroni,rosica anche tu0,e grazie per calciopoli,vi abbiamo scippato zlatan.

Anonimo ha detto...

l'unico errore di Moggi è stato non avere per amico un Tronchetto della felicità...

Posta un commento