lunedì 4 ottobre 2010

Una buona Juventus esce indenne da San Siro: 0-0 e prova convincente


La Juventus affronta l'Inter a testa alta e tiene bene, sorprendendo i tanti critici che la aspettavano alla prova di San Siro. Una partita divertente, seppur senza gol, che ha fatto rivivere i fasti del Derby d'Italia: una gara giocata alla pari con gli avversari, cosa che per la squadra bianconera è un segnale importante.

Del Neri opta per una formazione dai piedi buoni che convince sin da subito: a centrocampo Melo affianca Aquilani, con Marchisio e Krasic sulle fasce, mentre la coppia d'attacco è Iaquinta-Quagliarella. La Juventus appare ben organizzata in attacco, fa possesso di palla e rischia poco.

L'Inter ha però la variabile Eto'o dalla sua: il camerunense è in ottima forma e la sua velocità mette in crisi i centrali difensivi della Juve. Con l'ingresso di Milito per Biabiany, Eto'o ha agito lateralmente, creando numerosi pericoli e saltando spesso l'uomo.



Per Milos Krasic (foto), invece, ancora una prova convincente: grande velocità, imprevedibilità nel dribbling e precisione nei cross dalla destra. Dai suoi piedi nascono molte delle azioni più pericolose della squadra bianconera, come il gol annullato a Iaquinta per (giusto) fuorigioco e un altro in cui Vincenzone ha mancato di un soffio la deviazione vincente a porta sguarnita: in entrambi i casi tutto era nato da una sgroppata del serbo con un cross al centro dal fondo.

Anche l'Inter ha avuto le sue occasioni, specialmente con gli inserimenti palla al piede di Eto'o e con un colpo di testa ravvicinato di Maicon: Storari è molto attento e sfodera ottimi riflessi. L'occasione più grande capita sui piedi di Milito che, a tu per tu con Storari, manda a lato.

Questa palla gol è originata dalla tattica del fuorigioco della Juventus, che tende a salire sempre, anche con lanci filtranti centrali e senza pressing sul portatore di palla. Una strategia molto rischiosa, che presuppone un affiatamento dei centrali di difesa che ancora non si vede. Un eventuale rete subita in questa situazione avrebbe vanificato una buona prestazione (è successo così a Palermo).

Buona la prova di Quagliarella, che ha offerto profondità e pericolosità da fuori area con almeno due conclusioni degne di nota. Peccato per il contropiede in cui è riuscito a trovarsi a tu per tu con Julio Cesar ma ha concluso troppo sul portiere. Iaquinta è apparso invece disordinato e frettoloso, sbagliando qualche appoggio di troppo in fase di contropiede, specie nel primo tempo.

Segnaliamo infine la discreta prestazione di Melo, in continua crescita, e di Marchisio, in un ruolo non proprio suo, quello di esterno sinistro. Rispetto a Pepe ha meno corsa, ma i piedi sono decisamente migliori: con un Aquilani a pieno regime (anche per lui si riscontrano chiari progressi), sarà bene che inizi a trovarsi uno spazio alternativo.

Una prova convincente della Juventus, che non ha subito gol e ha rischiato di segnarne almeno un paio. Il dato può far ben sperare, visto che le squadre di Del Neri, dopo la partenza diesel che ha avuto anche la Juve, acquisiscono una buona solidità difensiva. E' presto per cantare vittoria, ma i miglioramenti sono sotto gli occhi di tutti.

3 commenti:

Marco ha detto...

Buona partita se al posto di Quagliarella c'era un giocatore di pallone potevamo vincerla ma va bene cosi...

Anonimo ha detto...

Se al posto di Iaquinta c'era un giocatore di pallone volevi dire forse...Quagliarella il suo l'ha fatto.Se non prendiamo una punta decente che segni(dai Benzema continua così,che magari a gennaio riusciamo a prendere un attaccante serio finalmente...e forse forse pure a prezzo scontato)hai voglia a giocare bene(oddio bene...diciamo che si spera di continuare la crescita,per ora ci si può accontentare):Amauri e Iaquinta 20 gol li fanno in coppia se va molto bene.
PS: Eto'o fenomeno...e Bonucci cesso pazzesco se è quello visto finora;speriamo che sia solo un periodo storto...se no siamo rovinati

Marco ha detto...

No no volevo dire proprio Quagliarella...xkè praticamente davanti a Julio Cesar un giocatore di pallone nn fa una scivolata imbarazzante facendo un tiro scandaloso...ma segna!!

Posta un commento