martedì 31 agosto 2010

Calciomercato Juventus: no di Borriello e Pazzini, arrivano Traore e Rinaudo

Il calciomercato della Juventus si è chiuso con l'arrivo del francosenegalese Traore e di Rinaudo del Napoli (foto), ma senza i colpi che sembravano profilarsi ieri in serata, quando Marotta pareva vicino all'acquisto di Pazzini della Sampdoria o Borriello del Milan. Non è arrivato nessun nuovo attaccante, se si eccettua Frederik Hillesborg, talentuoso diciottenne che militava nella serie B danese.

Non c'è stato il grande colpo di mercato dell'ultima ora, come molti tifosi juventini si aspettavano. Dopo la triste prova di Bari, infatti, il pubblico della Juventus si sarebbe aspettato l'arrivo di un attaccante di peso, capace di segnare molti gol. La cessione di Diego e Trezeguet, d'altronde, lasciava presagire che si stessero acquisendo i fondi per un simile investimento.

E invece niente. Borriello è andato alla Roma, che evidentemente, pur con i problemi societari che la contraddistinguono in questi mesi, è riuscita a fare un'offerta migliore (giocare la Champions League, ahinoi, conta non poco!), mentre Pazzini non si è mosso da Genova.

domenica 29 agosto 2010

Juventus, pessimo esordio. Perde a Bari la prima di Campionato 2010/2011

foto
La Juventus che perde la prima di campionato: per trovare una notizia simile bisognava andare indietro ai giornali del 1982. A Bari, la squadra di Del Neri ha mostrato tutti i limiti di un gruppo ancora in evoluzione, che sta imparando a conoscersi e a giocare insieme. Ci vorrà tempo, d'accordo, ma alla Juve ogni stecca è un campanello d'allarme!

Krasic e Quagliarella fanno il loro esordio dal primo minuto, un po' per scelta tecnica ma soprattutto perché di alternative valide non ce n'erano. La regia è affidata a Felipe Melo che non si disimpegna male, ma è l'attacco a non avere idee. Gli esterni spingono poco e fanno fatica in fase di ripiegamento.

Soprattutto De Ceglie, ritenuto da alcuni l'anello debole della difesa bianconera (e la Juve cerca rinforzi sul mercato proprio in quella posizione), impazzisce per le scorribande del veloce Alvarez, ed in più di un'occasione deve interevenire Chiellini a chiudere sull'attaccante dell'Honduras.

sabato 28 agosto 2010

Calciomercato Juventus: Quagliarella arriva, Diego va. Chi ci guadagna?

Calciomercato - La Juventus ha ufficializzato l'acquisto di Fabio Quagliarella dal Napoli, a poche ore di distanza dalla cessione di Diego Ribas da Cunha al Wolfsburg. Due colpi in grande stile, a cui si poteva aggiungere quello di Di Natale, che ha rifiutato all'ultimo momento il passaggio ai Bianconeri di Torino, dichiarando amore eterno a quelli di Udine.

La cessione di Diego al Wolfsburg ha destato molte polemiche tra i tifosi juventini, convinti che il brasiliano, naufragato insieme al resto della squadra lo scorso anno, potesse fare bene in questa stagione. Lo avevano confermato le convincenti prestazioni del precampionato, su tutte quella contro il Lione a Cosenza (assist eccellente per il 2-1 di Pepe) e quella del Trofeo Tim (gol al Milan).

Blanc ha spiegato che per fare una squadra è necessario sacrificare alcuni pezzi pregiati, nel tentativo di mettere insieme un gruppo in grado di interpretare al meglio i dettami tattici di Del Neri. In questo senso Diego avrebbe dovuto sacrificarsi a giocare da seconda punta, un ruolo che interpretava arretrando spesso per giocare di più il pallone, ma alleggerendo l'attacco.

venerdì 27 agosto 2010

Juventus in Europa League: battuto lo Sturm Graz con magia di Del Piero

C'è voluto un gol alla Del Piero segnato proprio dal Capitano bianconero per consentire alla Juventus il passaggio alla fase a gironi dell'Europa League ai danni degli austriaci dello Sturm Graz. Una partita a tratti bella, che ha visto la Juve sciupare molte occasioni e commettere alcune leggerezze difensive di troppo.

Del Neri lascia a casa Diego, ormai un calciatore del Wolfsburg, e Trezeguet, al centro di trattative di mercato piuttosto avviate. Si sa dell'arrivo di Fabio Quagliarella, più adatto agli schemi del mister ma diverso dal numero 28 brasiliano. Il 4-4-2 bianconero vede Del Piero e Amauri in attacco e Melo e Sissoko in mezzo al campo, per una squadra molto fisica e robusta.

Gli austriaci fanno molta densità, specialmente nel primo tempo, quando rinunciano ad attaccare per lunghi tratti, sfruttando solo una disattenzione di Bonucci (che invoca vanamente il fallo ai suoi danni) che porta ad una conclusione molto pericolosa, respinta dal palo alla destra di Storari. La Juve appare reattiva, ma poco ordinata e fantasiosa.

lunedì 23 agosto 2010

Calciomercato Juventus: Aquilani e Krasic gli ultimi colpi

Alberto Aquilani e Milos Krasic sono i nuovi acquisti della Juventus: il calciomercato riserva sempre delle sorprese, e i due calciatori, rispettivamente del Liverpool e dello CSKA Mosca, sono arrivati a Torino proprio quando si riteneva fossero ormai perduti per questa stagione. Analizziamo questi innesti e cerchiamo di capire come potranno aiutare la causa bianconera.

Alberto Aquilani (foto) è un centrocampista centrale dalle ottime doti tecniche e dal non meno spiccato senso tattico. In mezzo al campo alla Juve serve un regista che sappia dettare i tempi di gioco e possa rendere meno prevedibili le azioni offensive bianconere.

Quando non riesce a sfondare sulle fasce come vuole Mister Del Neri, infatti, la squadra tende ad innervosirsi, provando e riprovando le stesse soluzioni offensive a cui le difese avversarie, se ben organizzate, possono prendere le misure. E' per quello che serve qualità nei settori nevralgici del campo, quel guizzo che nella Sampdoria era offerto da Cassano e che nella Juve dovrebbe provenire dai piedi di Diego o Del Piero.

sabato 14 agosto 2010

Calciomercato Juventus: Felipe Melo torna in Brasile?

Calciomercato - La notizia ha scosso per un po' i tifosi della Juventus, molti dei quali non hanno imparato ad apprezzare Felipe Melo, il centrocampista brasiliano che si è reso protagonista di una stagione mediocre lo scorso anno dopo le tante attese della vigilia.

Melo ha dichiarato di essere intenzionato a lasciare la Juventus per essere ceduto al Flamengo, squadra storica in Brasile, con il cui presidente avrebbe già preso alcuni accordi verbali. Il condizionale è d'obbligo in quanto la notizia, proveniente da Globo Esporte, ha contenuti contraddittori.

Se infatti da un lato sembra che il centrocampista brasiliano voglia essere ceduto ma la Juventus si sarebbe opposta al trasferimento, dall'altro le sue dichiarazioni per la nuova stagione appaiono proiettate ad un pronto riscatto in bianconero.

Trofeo Tim: Juventus terza, gran gol di Diego

Il tradizionale Trofeo Tim di Bari, il triangolare che vede impegnate Juventus, Milan e Inter, ha visto trionfare i nerazzurri, mentre i bianconeri hanno dovuto accontentarsi della terza (e ultima!) posizione. Si è visto un Diego in forma, che ha segnato un bel gol contro il Milan, ma i rientranti dalle ferie, Felipe Melo su tutti, hanno messo in luce una condizione insufficiente.

Contro l'Inter di Benitez, infatti, la Juventus ha schierato la coppia gol storica Del Piero-Trezeguet, che però non è riuscita mai ad incidere. L'unico ad essersi messo in mostra nei 45 minuti con i nerazzurri è stato Pepe, generoso come sempre sulla sua fascia di competenza.

Il centrocampo, tornato in mano a Felipe Melo, è apparso troppo macchinoso e prevedibile, bloccando di fatto tutte le possibili iniziative offensive della Juve, che ha dovuto operare soltanto di rimessa. Una bella parata di Manninger ed un gran gol dalla distanza di Sneijder hanno fissato il risultato sull'1-0.

venerdì 13 agosto 2010

Calciomercato Juventus: Poulsen al Liverpool, Ekdal al Bologna

Calciomercato - La Juventus ha ufficializzato la cessione di Christian Poulsen al Liverpool e di Abin Ekdal al Bologna. Un'operazione che porterà nelle casse della società bianconera circa 10 milioni di euro. Proprio quello che serviva a Marotta per qualche nuovo acquisto.

La Juventus ha bisogno di altri rinforzi, questo è ormai chiaro, ma le difficoltà nei trasferimenti in questa campagna acquisti sono state molte e non sembrano in via di risoluzione: le società sono più propense agli scambi e giocano al rialzo nelle trattative, agevolando di fatto le uniche squadre che possono permettersi di spendere e spandere (leggi Inter!).

Marotta, a giudicare dai commenti dei tifosi bianconeri, ha compiuto una grande mossa di mercato: ha ceduto Poulsen (foto), mai troppo amato a Torino, ricavandone una cifra solo qualche mese fa impensabile (oltre i 5 milioni di €). Certo, c'è stata la circostanza fortunata della grande ammirazione di Roy Hodgson per il calciatore danese, ma l'Amministratore Delegato bianconero ha colto al volo l'occasione.

venerdì 6 agosto 2010

Europa League: la Juventus passa il turno con una magia di Del Piero

Europa League - La Juve batte per 1-0 gli irlandesi dello Shamrock Rovers ed accede al prossimo turno della competizione, che costituirà l'ultimo ostacolo prima della qualificazione per la fase a gironi (l'avversario sarà sorteggiato domani). Una prova incoraggiante, pur contro una squadra modesta, in cui si è messo in luce Alex Del Piero (foto) con un grandissimo gol.

A dire il vero, Del Neri gli aveva preferito Diego, per lui assolutamente incompatibile con il Capitano bianconero, accomodatosi inizialmente in panchina. La Juventus della prima frazione di gioco è apparsa poco pimpante, anche a causa di un terreno di gioco letteralmente impraticabile: su Modena, dove è stata giocata la gara, si è abbattuto un nubifragio che ha reso il campo un vero pantano.

C'erano tutte le pre-condizioni perché la Juve andasse in difficoltà: su un terreno pieno di pozzanghere, il pallone diventa incontrollabile, scivola via irregolarmente o viene bloccato dall'acqua stagnante, azzerando di fatto la superiorità tecnica bianconera.