venerdì 7 gennaio 2011

Calciomercato Juventus: Toni è ufficiale


Calciomercato - La Juventus ha ufficializzato l'acquisto di Luca Toni a titolo definitivo dal Genoa con un contratto che lo legherà alla società bianconera sino al 2012. Un acquisto di cui si parlava da tempo la cui trattativa, con l'infortunio di Quagliarella, ha subito una drastica accelerata.

I tifosi della Juve non sono propriamente contenti dell'acquisto di Luca Toni ed hanno le loro ragioni. L'attaccante vive da un paio d'anni una chiara fase di declino della sua carriera, che lo ha portato ad andar via dal Bayern di Monaco per approdare alla Roma prima ed al Genoa poi. Le statistiche sono impietose: Toni non è più il goleador di qualche stagione fa e trova difficoltà nell'inserirsi in nuovi contesti.
Luca Toni, neo acquisto della Juventus
Marotta lo ha ingaggiato come sostituto di un Amauri sempre più irriconoscibile, lento e macchinoso: tuttavia non si può dire che questi aggettivi non siano stati rivolti, perlomeno nell'ultimo anno e mezzo, anche a Toni. Perché comprare proprio lui? Non era forse più logico affidarsi temporaneamente a qualche ragazzo della primavera, nella speranza di fare un altro colpaccio come Sorensen, per tamponare l'emergenza e portare avanti qualche trattativa più a lungo termine.

Non che non fosse necessaria una punta, ma probabilmente accontentarsi del primo attaccante disponibile sulla piazza non è una strategia da grande squadra. Forse, con un po' di lavoro e qualche sacrificio, si poteva arrivare a Gilardino o Pazzini fra una settimana o due: perché precludersi queste chance?

D'altronde a tanti tifosi bianconeri non è sfuggito un dato che la dice lunga sulla confusione di questo mercato di gennaio. Luca Toni ha gli stessi anni di Trezeguet, ceduto in estate a titolo praticamente gratuito e con l'impegno di pagargli la parte più consistente del suo lauto stipendio. A conti fatti, non era meglio tenersi David, invece di pagarlo per giocare in Spagna?

Detto questo, ci auguriamo che Del Neri sappia trovare gli stimoli più giusti per inserire Toni in un contesto di gioco a lui congeniale: resta sempre uno dei più importanti cannonieri che il calcio italiano abbia espresso negli ultimi anni. Certo, abbiamo parlato al passato: ed è proprio questo il problema...

2 commenti:

Anonimo ha detto...

troppo disfattismo!! intanto trezeguet voleva andare via lui convinto probabilmente di non avere spazio....mi domando poi quanti di voi hanno visto giocare toni in questi mesi da settembre ad oggi.....a genoa ha giocato bene e cmq sarà sempre meglio di quel tronco di amauri....lanzafame è come giovinco e palladino...cioè sono fenomeni solo via da torino...perchè?? magari non sono cosi bravi in una grand squadra? ora l'unica cosa da fare è prendere anche mutu e poi possiamo tornare a puntare in alto!

Marco ha detto...

Un altro cadavere!!che vergogna!

Posta un commento