giovedì 27 gennaio 2011

Luca Toni: il nuovo acquisto della Juventus.


Luca Toni (foto) nasce a Pavullo nel Frignano (MO) il 26/05/1977. Cresce nelle giovanili del Modena dove viene allenato da Cinesinho. Inizia la sua carriera calcistica in serie C1 nel 1994-995 e 1995-1996. Successivamente passa all’Empoli giocando in Serie B, al Fiorenzuola in C1, al Lodigiani sempre in C1. Nel 1999 - 2000 viene acquistato dal Treviso dove rimane fino all'esordio in serie A.

Il 1° ottobre del 2000 viene comperato dal Vicenza. Quando la squadra retrocede in B, il Brescia allenato da Carlo Mazzone lo acquista per 30 miliardi di lire: l'onore più costoso nella storia delle Rondinelle. Con i lombardi rimane due stagioni. La prima è caratterizzata da 13 gol, mentre la seconda si conclude con 2 soli gol ed un lungo infortunio. Il bilancio finale è 15 gol in 44 partite.
All'età di 26 anni milita nel Palermo e scende nuovamente di categoria. Diviene capocannoniere nella stagione 2003-2004 con 30 gol in 45 partite.

Nell'estate del 2005 passa dal Palermo alla Fiorentina. Qui realizza 31 gol e vince la Scarpa d'Oro, primo italiano in assoluto ad aggiudicarsi il premio. Confermato anche per l'anno 2006-2007, conclude l'intera stagione con 16 gol.

Il 30 maggio 2007 si trasferisce al Bayern Monaco per 11 milioni di euro, e qui mostra subito le sue doti calcistiche. Segna la sua prima rete in Bundesliga contro l'Hansa Rostock.

Nella stagione 2007-2008, tra le fila dei bavaresi, esordisce nelle coppe europee giocando in Coppa Uefa. Il 4 maggio 2008 arriva il suo primo trofeo importante con un club: il Bayern diviene campione di Germania.

Il 30 maggio 2009 la squadra tedesca lo presta a titolo gratuito alla Roma fino al 30 giugno 2010. Al giocatore vanno 3.1 milioni di euro lordi più eventuali premi individuali.

Nel luglio 2010 si trasferisce al Genoa dove firma un contratto di due anni con la maglia rosso-blù. Tuttavia il 7 gennaio 2011 la Juventus acquista a titolo gratuito il giocatore, che viene tesserato con la maglia numero 20 fino al giugno 2012.

Esordisce in Nazionale, il 18 agosto 2004, a 27 anni, nella partita contro l'Islanda. Nel 2006, sotto la guida di Marcello Lippi, diverrà campione del mondo. Donadoni lo convocherà anche per gli Europei 2008.

Molto spesso è ricordato per il gesto che fa dopo aver segnato un gol: ruota la mano destra, a coppa, vicino all'orecchio destro.

Nessun commento:

Posta un commento