sabato 5 febbraio 2011

CAGLIARI-JUVE: MATRI SOGNA LO SGAMBETTO DELL'EX


Finalmente si torna a giocare. Non ce la facevamo più. Queste polemiche ci avevano stancato. Troppe. E tutte fuori luogo. Carta stampata che invece di stare dalla parte del tecnico e della squadra, fa tutto il contrario, e attacca società e calciatori. Senza sconti. Improvvisamente tutti i membri dello staff juventino sono diventati dei brocchi, degli incapaci. E a dirlo sono quelle stesse persone che saliranno sul carro dei vincitori, se la Juventus dovesse riportare da Cagliari un risultato pieno. Statene certi.

Dopo il vespaio di polemiche di questi ultimi giorni, Delneri è ancora una volta alle prese con gli stessi problemi che oramai da qualche settimana affliggono il team bianconero. Diciamocelo chiaramente: stasera ci aspettiamo i 3 punti. E non ci sono attenuanti. Vada per il bel gioco e l’agonismo mostrato nella partita di Palermo, ma stasera non ci aspettiamo altro che la vittoria. Ed è cosi credo anche per il tecnico di Aquileia, che ieri in conferenza stampa ha toccato tutti i temi caldi di queste ultime ore. E’ ovviamente ansioso di poter schierare la formazione al completo, al top; visto che quando la Juve era davvero al massimo della condizione e di uomini, ha sempre dato filo da torcere a tutti. Possibili cambiamenti per quanto riguarda il reparto arretrato. Pare che la richiesta di Chiellini di poter giocare sulla fascia sinistra, abbia spalancato le porte a Barzagli al centro della difesa. E’ un’ipotesi da non scartare, anche se Delneri ha ammesso che pur essendo fattibile, ha comunque poche ore per sperimentare nuove soluzioni in difesa. Staremo a vedere. Novità anche in attacco: pare che Toni possa farcela e in caso positivo andrebbe ad affiancare l’ex di turno Matri, motivato e scalpitante come non mai. Quale migliore occasione , se non quella di stasera, per dare un dispiacere ai suoi ex-tifosi? Sarebbe un bel colpo. Se non dovesse farcela Toni, al suo posto pronto Martinez. Capitan Del Piero è destinato a sedere in panchina per usufruire di un turno di riposo.

Quindi Juventus che dovrebbe schierarsi presumibilmente con Buffon tra i pali. Linea difensiva che ci piace immaginare così, da destra verso sinistra: Saliahmidzic, Barzagli, Bonucci e Chiellini. Centrocampo con Krasic a destra. Aquilani e Felipe Melo a fare legna in mezzo al campo. Marchisio (foto), che ci sta abituando al gol in queste ultime gare, opererà sul settore di sinistra. In avanti Matri e Toni (o Martinez).

In conclusione, vorrei farvi notare che ben 15 partite ci separano dai verdetti di fine campionato. E 15 partite sono tante. Nel calcio tutto è possibile; e non è una frase fatta. L’Europa League è a -2. La zona Champions a -4. A voi le dovute conclusioni.

1 commento:

Anonimo ha detto...

ma se si continua a perdere 4 punti saranno un eternità....

Posta un commento