sabato 5 febbraio 2011

CAGLIARI: LE MOSSE ANTI-JUVE DI DONADONI


Euforia dopo la vittoria al “Marassi” contro la Sampdoria. Un’affermazione che proietta il Cagliari in una posizione di classifica molto tranquilla; ora l’obiettivo salvezza è quasi raggiunto. Rossoblu a quota 32 punti, a +12 dalla zona retrocessione, e paradossalmente a -3 dalla Juventus stessa. E’ un periodo molto positivo per i sardi. E guarda caso tutto è coinciso con l’arrivo di mister Donadoni. Nel momento in cui il presidente Cellino ha chiamato al timone del suo Cagliari l’ex ct della Nazionale azzurra, la squadra ha cambiato registro. 21 punti nelle ultime 11 partite, frutto di 7 vittorie e 4 sconfitte. Ottimo bottino per un club partito per salvarsi, e che ora guarda alla salvezza distante solo poche lunghezze (i teorici 40 punti). E chissà che non voglia avvicinarsi a quel traguardo proprio sfruttando l’occasione che il calendario le riserva stasera?

Donadoni è stato chiaro: la Juventus non è un avversario da sottovalutare. E lo sostiene con la calma di colui che ha un collettivo di cui può fidarsi, e da cui spiccano alcune individualità di prima fascia. In difesa c’è Astori che sta facendo bene, e sembra essere oggetto di desiderio addirittura del Milan, per quanto riguarda la prossima stagione. In linea mediana oramai Conti è diventato un veterano, con tanta esperienza da mettere a disposizione dei compagni. In attacco con la partenza del nostro Matri, i principali compiti offensivi sono stati rilevati da Acquafresca e Cossu, che danno il giusto apporto di cattiveria sottoporta. E poi comunque non dimentichiamoci dell’elemento più in forma del momento. Ovvero il belga Nainggolan (nella foto), che risolvendo la partita contro la Sampdoria, è diventato uomo-chiave della squadra sarda. Grande talento, tecnica e corsa, che fanno del 22enne cagliaritano uno di quei giocatori pronti per il grande salto. Per adesso si “accontenta” di deliziare la platea del “Sant’Elia” con le sue giocate, che hanno contribuito a portare i rossoblu ad un passo dalla salvezza. Un “Sant’Elia” a tinte rossoblu quello di stasera: si preannuncia il pubblico delle grandi occasioni.

Donadoni si affiderà a questi 11: Agazzi in porta. Difesa composta da Canini e Astori centralmente. Sulle fasce Pisano e Agostini. Tridente di centrocampo con Biondini, Conti e Nainggolan. Cossu dietro le due punte che saranno Acquafresca e Nenè.

Calcio d’inizio ore 20:45.

Nessun commento:

Posta un commento