giovedì 3 febbraio 2011

INCREDIBILE E INACCETTABILE



Questa sera abbiamo assistito ad uno spettacolo incredibile,inaccettabile e a tratti davvero grottesco.
Iniziamo dalla squadra;La Juve è entrata in campo quando al Renzo Barbera,il Palermo stava già imponendosi per 2 a 0 contro una squadra di fantasmi.
Nuovamente decisivi 2 errori di posizionamento della difesa nei gol e tanti altri orrori che avrebbero potuto portare a un passivo ben peggiore.
La squadra ha poi reagito con un colpo d'orgoglio,una rabbia senza testa,una furia agonistica che ha messo in difficoltà il Palermo ma senza fare male,se non in occasione del gol del "principino" Marchisio.
Continua a mancare quello che Sacchi ha sempre sostenuto necessario per sopperire alle mancanze(tecniche e dovute agli infortuni) di una squadra: IL GIOCO E L'ORGANIZZAZIONE TATTICA.
Ma poi passiamo al vero protagonista della serata : il signor Morganti.

Dico signor Morganti e non arbitro Morganti perchè non ritengo, con tutto il rispetto, meriti tale titolo.
Non è infatti possibile ne accettabile che un arbitro gestisca una partita come quella di questa sera. Un arbitraggio vergognoso, privo di uniformità di giudizio,con almeno 2 rigori sacrosanti negati, il primo, una trattenuta nettissima su Chiellini,il secondo, al 30'minuto,con un mani EVIDENTISSIMO di Bovo.In entrambi i casi Morganti posizionato a 2 metri dall'azione e con visuale libera.
Di altri 2 rigori o mezzi rigori nel corso della partita, ad esempio una trattenuta su Matri nel finale del primo tempo, vorrei evitare di parlare.
Del Neri ha detto giustamente "Calciopoli,se c'era, è finita 4 anni fa", meritiamo rispetto e meritiamo di avere lo stesso trattamento delle altre squadre e non stucchevoli pregiudizi e arbitri che fingono di non vedere.Ma comunque non troviamo alibi negli arbitri, quella è la scusa dei perdenti, alla squadra mancano le idee e manca qualcuno che possa finalizzare e risolvere le partite con un colpo di genio, i bianconeri hanno messo cuore e grinta ma manca la qualità,mancano i giocatori (e forse non solo) che non si sentono soffocare dalla maglia ma che si esaltano, manca la serenità.Bisogna che ognuno si prenda le proprie responsabilità e che si facciano dunque delle valutazioni ponderate ed efficaci e bisogna assolutamente che questa squadra ,oltre all'impegno, metta in campo attenzione e soprattutto un gioco.

3 commenti:

Luigi ha detto...

Finalmente anche Del Neri alza la voce. Mi trovo d'accordo con lo sfogo, ma che non sia un alibi per i gravi problemi di gioco e di risultati della squadra. E' giusto gridare allo scandalo dopo le ultime uscite, ma non bisogna dimenticare che, se Matri avesse segnato le due limpide occasioni che ha avuto, staremmo parlando di un'altra partita.

Andrea ha detto...

Infatti,come ho detto nel pezzo,la verità è che mancano i campioni che possano finalizzare,che possano risolvere la partita,che possno bloccare gli attacchi avversari senza subire sempre il gioco di chiunque.manca il gioco e mancano i campioni.
qualcuno di questo deve prendersi le proprie responsabilità.

Michele ha detto...

E' vero che non abbiamo molti elementi da Juve, è vero che non ci sono idee, ed anche vero che gli infortuni ci stanno danneggiando, ma in questo calcio anti Juve io penso..... ma se c'era Moggi l'arbitro Morgante dopo Napoli arbitrava la Juve dopo nemmeno 30 giorni per la contestazione ricevuta?

Posta un commento