venerdì 18 febbraio 2011

LECCE-JUVENTUS: LE ULTIMISSIME SUI SALENTINI


Non è andata giù ai tifosi salentini la sconfitta di domenica rimediata a Catania. Non tanto per il punteggio (3-2 il risultato finale), ma per come è maturata. Subire una rimonta in pochi minuti, e soprattutto a ridosso del ’90, non fa mai bene. Mister De Canio lo sa, e proprio la partita di domenica a ora di pranzo contro la Juventus, è quello che ci vuole per dimenticare Catania. L’obiettivo principale resta sempre la salvezza in casa giallorossa, e secondo i calcoli più semplici e ovvi, solo 16 lunghezze separano il Lecce dalla permanenza in A. Al momento, i pugliesi sono in zona salvezza a quota 24, a +2 dal Bologna (22),che riceverà domenica al Dall’Ara il Palermo. E’ quindi importante fare punti contro la Juventus, anche se la partita appare assai proibitiva.

De Canio ha lavorato in tranquillità per tutta la settimana, effettuando allenamenti specifici proprio alle 12:30, in modo da far abituare mentalmente la sua squadra allo strano orario del match di domenica al “Via del Mare”. Un campo ostico quello pugliese. Difficile da espugnare. Se pensiamo che sia il Milan che l’Inter sono uscite dallo stadio salentino con solo un 1-1 tra le mani, allora c’è da riflettere. La squadra di mister De Canio sta costruendo la salvezza proprio nelle mura casalinghe. La ricetta per battere la Juventus? Ripetere le prestazioni contro le milanesi. Sicuro.

Pubblico delle grandi occasioni domenica alle 12:30. Si preannuncia il tutto esaurito al “Via del Mare”. Non solo Lecce attende questo evento, ma anche tutta la Puglia. La partita è sentita e i calciatori giallorossi non intendono perdere altri punti preziosi per strada. Conquistare la salvezza è come vincere il campionato da queste parti.

Il rientrante David Di Michele (foto in alto) è su questa lunghezza d’onda. E’ uno dei giocatori più importanti della squadra (5 gol all’attivo) e vanta un’esperienza in Inghilterra nel West Ham. In una sua intervista di poche ore fa sostiene che, anche se qualche elemento sarà costretto a stare fuori per infortunio, questo non influirà sull’atteggiamento anti-Juventus. Dopo aver saltato 4 gare per problemi fisici, ora è tornato per dare un apporto decisivo all’attacco salentino, e spera di segnare altri gol importanti per arrivare alla salvezza. Riguardo la partita di domenica, sarà importante essere cinici sotto porta, e non sbagliare niente in fase difensiva. Sarebbe un’impresa per una città come Lecce conservare la massima categoria nazionale.

Qualche defezione per mister De Canio che contro la Juventus non potrà contare su Ofere e Giuliatto. Dubbi anche per Tomovic, che quasi sicuramente non ci sarà. Giacomazzi squalificato. Quindi Lecce che dovrebbe schierarsi con Rosati tra i pali. Difesa da destra verso sinistra: Donati, Fabiano, Ferrario, Brivio. Centrocampo a 5 con Vives davanti alla difesa. Munari, Grossmuller, Mesbah e Piatti completano il pacchetto di mediana. Di Michele da solo sul settore di attacco.

1 commento:

Giovanni ha detto...

sarà una gara difficile ragazzi, il Lecce gioca un bel calcio veloce e ha ottime individualità come giacomazzi e il nuovo attaccante di cui mi sfugge il nome. se la juve vuole fare risultato deve fare una grande partita. Forza Juveeeeee!!!!!

Posta un commento